Il 2020, un anno da record per le energie rinnovabili

Il 2020 tra crisi sanitarie ed economiche, ha anche portato qualche beneficio nell’ambito delle energie rinnovabili, che hanno registrato una crescita mai vista a livello mondiale e soprattutto europeo. In particolare, l’Italia si trova al secondo posto nella classifica dei Paesi produttori di energie rinnovabili. Questo trend positivo che conduce verso un futuro a basse emissioni di carbonio, si rivela anche dai report dell’Agenzia Internazionale dell’Energia.

Sebbene l’epidemia abbia rallentato l’economia e gli investimenti, sembra non avere frenato la corsa alla energia rinnovabile, soprattutto solare, eolica e idroelettrica. Per questa ragione, il mercato del fotovoltaico sembra destinato a crescere nel nostro Paese con un trend positivo anche nel 2021, che vedrà soprattutto nell’energia solare una forza trainante per la ripresa economica.

L’interesse mondiale per il fotovoltaico

In questi ultimi anni è aumentato l’interesse mondiale per le energie pulite, sono sempre di più i Paesi organizzano sempre più conferenze e summit sul tema. Lo scorso giugno in America, l’ASES, l’American Solar Energy Society e la US-Section of ISES hanno presentato per la prima volta una conferenza sull’energia rinnovabile per cercare di alimentare il mondo solo attraverso le energie rinnovabili, puntando soprattutto al settore del fotovoltaico.

Uno dei temi dibattuti è stato anche la collaborazione tra politica e amministrazione pubblica al fine di incentivare e accelerare la trasformazione verso il 100% delle energie rinnovabili.

Le previsioni per i prossimi anni

Infatti, sebbene il Covid-19 non abbia arrestato la crescita del settore fotovoltaico e delle energie rinnovabili in genere, l’incertezza politica potrebbe rallentarne il processo. Questo è quanto afferma il direttore esecutivo dell’AIE Fatih Birol.  Ma le previsioni per i prossimi anni, nonostante i freni imposti dalla politica, sembrano confermare comunque questa tendenza positiva anche per il 2021: gli esperti dicono che ci sarà una crescita delle energie rinnovabili pari al 10%, la più alta dal 2015. Il prossimo anno sarà “l’anno verde” in particolare per Europa e India.

La capacità degli impianti alimentati con l’energia del sole e del vento potrebbe superare il gas naturale e il carbone entro il 2024. Questa speranza è anche alimentata dal crescente calo dei prezzi per l’installazione. Secondo Birol nel 2025 le energie rinnovabili potranno fornire un terzo dell’energia mondiale.